In Sella! Monferrato, Liguria e Maremma

Sulle strade della Gravelata: quella ricetta di un cuoco del ‘300

cr7

Sull’origine del toponimo #Monferrato, esistono teorie differenti. Aldo di ‪#‎Ricaldone‬, nella sue imperdibile opera “Monferrato tra Po e Tanaro”, ne tiene buona solo una
“Il ‪#‎farro‬, o Tritticum dicoccum, risulta il più coltivato nella nostra regione, così da dare il toponimo all’intero ‪#‎Monferrato‬, ossia Mons Pharratus, colle coperto, coltivato a farro”
Un anonimo (cuoco) toscano del Trecento consiglia questa ricetta di farro:
“Togli il farro dalla spelta monda e rotta e fallo bullire un poco: e gitta via quell’acqua, lava il detto farro molto bene e ritornalo a cocere con latte di capra e di pecora, ovvero d’amandorle, fino che sia ben cotto
Trita cascio fresco e mastalo con albume d’ovo e mettilo nel detto farro bollente, e bolla un poco. E puoi mettervi carne di gallina o di polli a modo di blanche mangieri; e di sopra metti del grasso del porco: e se’l vuoli fare giallo coloralo di zafferano e tuorla d’ova e ponvi del zucchero”
Sempre a proposito del farro, nel XII secolo ‪#‎Hildegarda‬ di Bingen scrisse: “Il farro è il miglio dei cereali. E’ grasso, forte e più mite di tutte le altre specie. A chi lo mangia procura una giusta carne e un giusto sangue e rende sereno e lieto l’umore dell’uomo. Fa bene preparato in qualsiasi modo. Se qualcuno è tanto ammalato da non riuscire a mangiare più nulla, gli si prepari in piatto di chicchi bolliti di farro insieme all’uovo e lo guarirà internamente come un unguento”
—-
23 Aprile, ‪#‎Fubine‬: la ‪#‎Gravelata‬ World Heritage Bike, pedalata non competitiva di km 114 nel Monferrato Casalese. Dislivello metri 1800 circa, per possessori di certificato medico sportivo di idoneità all’agonismo. Visita guidata agli ‪#‎Infernot‬ World Heritage Unesco di Fubine
Iscrizioni aperte:
info@bikecomedy.it
+39 342 9591605
http://www.bikecomedy.eu

Annunci
Gravel Bike

Sulle strade della Gravelata: pedalando alla ricerca di un’anima

Sulle strade della Gravelata (Fubine, 23 aprile)
Sulle strade della Gravelata (Fubine, 23 aprile)

Quanti sanno esattamente dov’è il Monferrato?
Sull’anima di questa terra di colline e vitigni tra Casale, Asti ed Alessandria, riconosciuta nel 2014 World Heritage Site dall’Unesco, proponiamo l’acuta testimonianza di Aldo di Ricaldone. Un intervento che, pur datato, propone motivi di riflessione e discussione ancora attuali. Non solo Barbera e agnolotti

Il ‪#‎Monferrato‬ “respinge gli intrusi. (Ha) Una coscienza viva che non accetta transazioni: o si riconosce la sua storia e si agisce conseguentemente o si chiude in sè stesso, ribelle a qualsiasi iniziativa, a qualunque tentativo di un ritorno attuale.Ma nei suoi confronti si agisce in forma errata.
Il Monferrato è vivo, soltanto appare estraneo da un ciclo che non è il suo, che rifiuta perchè vuole essere trattato qual’egli si sente ed è: un consapevole mondo di cortesie castellane, di eroiche virtù, di trascendenze poetiche, di slanci mistici (…)
Il Monferrato, conglomerato vivente di vibrazioni e di ricordi, di sensibilità e di rimpianti, vuole essere capito attraverso la propria storia: quella dei suoi guerrieri, dei suoi artisti, della sua gente E nessuna sa che l’attento vagabondo, sul vertice di un qualunque colle, in certi giorni dell’anno ode la voce del Monferrato – richiami d’eroi, sussurri di donne, preci di santi – nella vibratile presenza delle anime di quanti tracciarono e vissero la storia della nostra Terra”
(da Monferrato tra Po e Tanaro di ‪#‎AldodiRicaldone‬, editore ‪#‎LorenzoFornaca‬)

LA ‪#‎GRAVELATA‬ WORLD HERITAGE BIKE, pedalata non competitiva di km 115 per ‪#‎gravelbike‬ aperta anche a bici storiche e mtb, vi da appuntamento il 23 aprile a Fubine. Per partecipanti e accompagnatori, visita agli ‪#‎Infernòt‬ World Heritage ‪#‎Unesco con le guide del Comune di #Fubine‬

Le iscrizioni alla #Gravelata sono aperte (necessario certificato medico sportivo di idoneità all’agonismo)
info@bikecomedy.it
Cell 342 9591605

In Sella! Monferrato, Liguria e Maremma

23 aprile, La Gravelata: avrete il coraggio di calarvi nell’Infernot?

Nelle viscere dell'Infernot
Nelle viscere dell’Infernot

Sabato 23 aprile appuntamento con La ‪#‎Gravelata‬-World Heritage Bike, pedalata ecologica di 115 km sulle strade del Monferrato Casalese patrocinata dal Comune di ‪#‎Fubine‬. Ampi settori su strada bianca. La Gravelata, valida come seconda prova della Challenge Terre del Nord Gravel, è aperta a ‪#‎gravelbike‬, biciclette storiche e mountain bike.
Il 23 aprile il Comune di Fubine offrirà ai partecipanti alla Gravelata ed ai loro accompagnatori una visita guidata gratuita agli ‪#‎Infernot‬, cavità ipogee tipiche del Monferrato, utilizzate principalmente per la conservazione del vino, portate alla ribalta con il riconoscimento ‪#‎UNESCO‬ del giugno 2014
Non è obbligatorio, sia chiaro: solo per chi avrà il coraggio di calarsi nelle viscere del tufo….
LA GRAVELATA, 23 aprile. Partenza da #Fubine (Al) alle ore 9, percorso di km 115 circa.
ISCRIZIONI
– Bonifico bancario: euro 15 (euro 20 con opzione merenda finale). Intestato a ASD Bike Comedy Cycling Club, Banca Unicredit,
IBAN: IT75O0200801615000103447082
– Oppure il 23 aprile alla partenza: euro 25 (euro 30 con opzione merenda finale).
La Gravelata-World Heritage Bike, La Monsterrato-Strade Bianche Monferrato e lo stage di Nordic Walking rientrano nell’impegno ‪#‎BikeComedy‬ per la valorizzazione sportiva del Monferrato Casalese
info@bikecomedy.it

In Sella! Monferrato, Liguria e Maremma

LA GRAVELATA, 23 aprile: quale certificato medico serve per partecipare?

g2
La ‪‎#Gravelata World Heritage Bike è tutto tranne agonismo. Una pedalata ecologica, Anzi, ecologissima. Ma attenti agli equivoci: guai a scambiarla per una passeggiata.
115 chilometri sono lunghissimi e quelli della Gravelata non finiscono mai. Pochissima la pianura e i continui saliscendi – pur affrontati ad una velocità che le nostre guide manterranno rigorosamente cicloturistica – metteranno a prova il fisico di chi vorrà sfidarli. La visita medico sportiva è quindi fondamentale, per voi stessi e per la serenità di chi vi circonda. Brutto a dirsi, ma drammaticamente vero.
Quindi? Per il 2016, #BikeComedy ha affidato alla competenza di #ElisaZoggia e #MauriceLucini di AS Ciclismo gestione e responsabilità delle questioni burocratiche collegate alla Gravelata (richiesta dei permessi, aspetti medico-sportivi). L’iscrizione è aperta a tesserati FCI ed altri enti di promozione ciclistica che abbiamo superato visita medica per l’agonismo o cicloturismo.Soluzione fortemente consigliata. Sarà accettata per l’iscrizione copia del certificato medico di idoneità alla pratica sportiva non agonistica solo se NON scaduto (il certificato ha validità di un anno, il medico che lo rilascia attesterà anche il superamento di un elettrocardiogramma).
Questo almeno ad oggi. C’è subbuglio nel mondo del ciclismo amatoriale per nuove regole più restrittive in materia di certificati medici di idoneità richiesti per la partecipazione ad eventi NON AGONISTICI come il nostro: anche Bike Comedy sta seguendo la discussione, vi terremo informati su eventuali sviluppi ai quali ci uniformeremo. Tutto ciò varrà anche per La ‪#‎Monsterrato‬-Strade Bianche Monferrato. Nell’interesse di tutti.

LA GRAVELATA, 23 aprile. Partenza da ‪#‎Fubine‬ (Al) alle ore 9, percorso di km 115 circa.
ISCRIZIONI
– Bonifico bancario: euro 15 (euro 20 con opzione merenda finale). Intestato a ASD Bike Comedy Cycling Club, Banca Unicredit,
IBAN: IT75O0200801615000103447082
– Oppure il 23 aprile alla partenza: euro 25 (euro 30 con opzione merenda finale).
La Gravelata-World Heritage Bike, La Monsterrato-Strade Bianche Monferrato e lo stage di Nordic Walking rientrano nell’impegno #BikeComedy per la valorizzazione sportiva del Monferrato Casalese

info@bikecomedy.it

Bike Comedy Club · Cicloturismo · Gravel Bike · In Sella! Monferrato, Liguria e Maremma · La Gravelata · La Monsterrato-Strade Bianche Monferrato · Mountain bike · Strade bianche

La Gravelata World Heritage Bike, 23 aprile Fubine

La #Gravelata: il video trailer di Gianni Scimone
Appuntamento sabato 23 aprile, partenza (ore 9) ed arrivo a #Fubine
COME ISCRIVERSI:
– Bonifico bancario: euro 15 (euro 20 con opzione merenda finale). Intestato a ASD Bike Comedy Cycling Club, Banca Unicredit,
IBAN: IT75O0200801615000103447082
– Il 23 aprile alla partenza: euro 25 (euro 30 con opzione merenda finale).

La Gravelata-World Heritage Bike, La Monsterrato-Strade Bianche Monferrato e lo stage di Nordic Walking rientrano nel progetto ‪#‎BikeComedy‬ per la valorizzazione sportiva del Monferrato Casalese

info@bikecomedy.it
http://www.bikecomedy.eu
Cell +39 342 9591605
http://www.gravelcyclist.com

Academy Strade Bianche · Biciclette d'epoca · Bike Comedy Club · Gravel Bike · La Gravelata · La Monsterrato-Strade Bianche Monferrato · Strade bianche

Sulle strade de La Gravelata: 120 km tra ciclismo, storie e leggende

Nel mondo incantato de La Gravelata: la Torre di Lu
Nel mondo incantato de La Gravelata: la Torre di Lu

VI ASPETTIAMO SABATO 23 APRILE A FUBINE ISCRIZIONI APERTE
Il 23 aprile, pedalando durante la ‪#‎Gravelata‬ tra i saliscendi del ‪#‎Monferrato‬ casalese, scorgerete il profilo di alti torrioni sull’ondulato orizzonte disegnato da borghi medievali come Viarigi, Conzano, San Salvatore e Lu. Quando vennero erette quelle torri? A che cosa servivano?
“Quel sagace statista ed esperto soldato che fu Teodoro Il Paleologo di Marchese di Monferrato (1360-1418), sempre attento a difendersi dagli assalti dei Visconti e dei Savoia, i cui domini confinavano col marchesato monferrino, decise agli inizi del XV secolo di costruire sui colli più alti del proprio Stato una serie di Torri, più per avvistamento che per difesa. Torri quindi segnaletiche, dalle cui cime a mezzo di specchi o di fuochi si trasmettevano (di torre in torre) al Sovrano notizie soprattutto sui movimenti di truppe nemiche.
(…) Si saliva sulla sommità a mezzo di scale mobili (…)”
Dalle torre di San Salvatore, “punto panoramico d’eccezione, la visuale vastissima abbraccia la pianura lombarda e piemontese e l’ondulata marea dei colli monferrini fino alle Alpi”. Tanto che in epoca più recente, “nel 1859 gli ufficiali dell’esercito sardo (dalla cima della torre) potevano segnalare gli spostamenti delle truppe austriache ai colleghi in marcia nella sottostante pianura”
Tra le torri meglio conservate c’è quella di Viarigi, probabilmente eletta nel XIII secolo. Riportiamo parte del componimento dedicato proprio alla torre dal noto poeta e romanziere locale Agostino della Sala-Spada (1842-1913)

“Salir vorrei su questa torre, amico,
Quando il tedio m’assale
Di questo viaggio che s’appella vita,
E gli immensi orizzonti,
Le valli, i colli, i monti
Cui questa vetta a contemplar m’invita,
Ridarebbero all’alma,
Cui già più poco avanza
Di gioia e di speranza,
Lena e coraggio. Qui sentir non lice
Le basse voglie di quel mondo basso;
Fin qui non sale dalla terra il fango.
In alto! In Alto! Qui la mente s’apre
A novelli pensier, nuovo desio
Qui s’è sospesi tra l’Italia e Dio!”

(Citazioni tratte da MONFERRATO TRA PO E TANARO, splendida opera in due volumi scritta da Aldo di Ricaldone, edita da Lorenzo Fornaca)

SONO APERTE LE ISCRIZIONI ALLA GRAVELATA
, cicloturistica del 23 APRILE riservata a ‪#‎gravelbike‬, ‪#‎biciclettestoriche‬ e ‪#‎mountainbike‬.
Per saperne di più:
http://www.bikecomedy.eu/la-gravelata-per-gravel-bike-e-bi…/

In Sella! Monferrato, Liguria e Maremma

Eroica e Monsterrato: il programma di allenamento di Fabrizio Mugnaioli per marzo

Fabrizio Mugnaioli in allenamento sulle strade dell'Eroica
Fabrizio Mugnaioli in allenamento sulle strade dell’Eroica

(a cura di LUCA ZUCCOTTI)
Dalle dune della Parigi-Dakar alle strade bianche dell’Eroica e della Monsterrato; dalla KTM alla specialissima: Fabrizio Mugnaioli sta seguendo le tabelle di allenamento di Luca Zuccotti. Il lavoro inizia a dare frutti anche sulla bilancia: uno stimolo in più per proseguire il lavoro verso gli ambiziosi obiettivi.
Ecco il programma di allenamento che coach LucaZuccotti ha preparato per ‪#‎FabrizioMugnaioli‬ nel mese di marzo

“Manteniamo gli esercizi funzionali, propriocettivi e di mobilità articolare indicati nella precedente tabella.
Dopodiché:
– Lunedì mercoledì e venerdì (oppure martedì giovedì e sabato o domenica), seduta di allenamento su strada di circa 3 ore così suddivise:
-15′ di riscaldamento a 80-85 rpm fc 55-60 % della fc Max.
-150′ su percorso ondulato caratterizzato da 5-6 salite di 5′-7′ (con pendenza 5-8%) da svolgere a 80-85 rpm fc Max 75-80% della Max; su queste salite svolgeremo potenziamento muscolare e miglioramento del gesto pedalato utilizzando questo tipo di metodo:tratto sulla sella di 1’30” alternato da tratto sui pedali di 30″, per la durata della salita; dopodiché utilizzeremo la conseguente discesa e il tratto di avvicinamento alla seguente salita per recuperare, per un totale di 10′-12′ (da svolgere a 80-85 rpm fc 65-70% della Max).
– 15′ di defaticante da svolgere a 85 rpm fc 55-60% della Max.

In caso di maltempo, svolgere un allenamento su rulli di 60′, così suddivisi
-10′ di riscaldamento 85 rpm fc 55/60% della Max
– 40′ di esercizio: 5′ simulando la salita(quindi andatura 80-85 rpm fc 80/85 % della Max,tratto seduto e tratto in piedi), 5′ simulando la pianura-recupero (come sopra riportato 80/85 rpm 65/70% della Max)
-10′ di defaticante a 85 rpm fc 55/60% della Max
Se lavorate sui rulli ricordatevi di bere durante l’allenamento”
Buon divertimento
Luca Zuccotti
(direttore sportivo Federciclismo)
info@bikecomedy.it
http://www.bikecomedy.eu